Il piacere della modellazione

Dirigere & assecondare

Le opere sono realizzate utilizzando le più antiche tecniche di foggiatura: colombino, lastra, modellazione per addizione e/o sottrazione.

Queste ed altre ancora permettono la realizzazione di una infinita varietà di forme dove tecnica ed abilità si incontrano sovente e piacevolmente con gli imprevisti sviluppi suggeriti dalla materia stessa.

 

Prima cottura

Attesa & possibilità

Rifinitura, levigatura, steccatura, realizzazione di textures, applicazione di ingobbì o terre sigillate sono sempre possibili quando l'argilla non è ancora completamente essiccata.

L'attesa lascia lo spazio ad interventi ancora probabili. Solo in seguito il lavoro verrà per la prima volta affidato all'azione del fuoco che conferirà le note caratteristiche di durezza e compattezza.

 

Smaltatura

Fissare & completare

La stesura di smalti, vetrine ed ossidi, l'alternarsi dei diversi spessori con parti lasciate prive di rivestimento, mettono in risalto il profilo, ne approfondiscono la prospettiva ed il contenuto.

Alla seconda cottura una nuova possibilità di trasformare ancora l'opera.

 

Tecnica Raku

Attività & trasformazione

Nella tecnica Raku, quando lo smalto ha raggiunto il suo punto di fusione, ogni singola opera viene estratta dal forno per essere trattata con diversi materiali combustibili (segatura, paglia, foglie…) che, entrando in contatto con la superficie incandescente, creano in un gioco alchemico di fumo e fiamme, sorprendenti effetti cracklé e cromatismi sconosciuti in altre tecniche di cottura.

 

L'opera Compiuta

Fragilità & Forza

L'opera è così compiuta.

Viva di pensieri e di emozioni, può certamente rompersi per la sua fragilità o per incuria ma, … anche il più piccolo frammento di ceramica è, per sua propria natura, capace di mantenere inalterata nei secoli la sostanza di cui è composto.